FILO

Arch. Luca ARIEDI

Alessandro Simionato


Plasmare la materia per creare forme nuove che modificano la percezione della realtà.

Il miscelatore FILO è progettato per far scorrere l’acqua al suo interno riducendo al minimo la percezione del passaggio del flusso. Una serie di tubi dal diametro ristretto smaterializzano la classica percezione del miscelatore rendendolo trasparente alla vista.

Il design è moderno e minimale ma allo stesso tempo crea un connubio estetico con lo stile classico grazie alla preziosità del rame con cui è realizzato. Le finiture previste sono il rame e l’ottone per essere apprezzato in tutte le aree di gusto e in linea con le maggiori tendenze del mercato attuale. Il rame al centro del design estetico e funzionale.

La filosofia del progetto è vedere attraverso la materia frammentando il disegno classico di un miscelatore contemporaneo utilizzando una parte di componenti di recupero e mantenendo un costo di produzione coerente con le aspettative del mercato.

Grazie alle proprietà meccaniche del rame il progetto prevede il recupero di tubi di scarto o inutilizzati da reintrodurre nel ciclo produttivo grazie all’uso di dime per la perfetta curvatura degli stessi. Un progetto che guarda al risparmio energetico e al riuso della materia.

Il processo di ideazione dell’oggetto è stato studiato creando un prototipo in stampa 3D per simulare la funzionalità e originalità del design proposto. Durante la realizzazione del modello sono stare realizzate delle dime per ottenere la corretta curvatura partendo da tubi in plastica ABS.